Tinder... Non gira

Ciao!
Ho trovato questo sito/forum facendo delle ricerche su google riguardo a Tinder.
Mi pare non ci sia una sezione di presentazione, quindi mi presento qui.

Sono un ragazzo di 23 anni che scrive dalla Lombardia.
Ho deciso di iscrivermi perchè le cose con Tinder (principale mezzo con cui cerco ragazze) non girano.
E non capisco il perchè.

Ho installato tinder verso ottobre, da allora sono uscito con 3 ragazze (sempre a ottobre), con tutte e tre contemporaneamente.
Con nessuna di queste sono riuscito a combinare nulla, sessualmente, neanche dopo 3 o 4 appuntamenti. Due le ho sfanculate, con una ci frequentiamo ancora ma per vari motivi (suoi blocchi) sessualmente ancora niente.

Dopo quel periodo di 3 frequentazioni in parallelo, il deserto assoluto.
Decine di chat aperte, tutte morte dopo poco.
E davvero, non capisco.

Ma apriamo una parentesi su di me.
Sono considerato un ragazzo bello. L’estetica è indubbiamente un punto a favore.
Vivo da solo da quando ho 20 anni, lavoro, ho degli interessi particolari (meditazione/ricerca interiore, ballo). Ho una vita sociale, non un granchè ma il mio gruppo di amici ce l’ho.

Non approccio con ciao, come va, ehi, studi o lavori, ecc…
Cerco uno spunto nel profilo, nelle foto, utilizzo molta ironia, a volte più diretto dicendo ciò che penso, se qualcosa mi ha colpito.
E le risposte ci sono, però, dopo pochi messaggi, le conversazioni scemano inesorabilmente.

La cosa inizia a pesarmi, e mi sento frustrato.
Perchè, potrete capirmi, il bisogno sessuale è impellente, il desiderio di vivere certi momenti, certe sensazioni… mi divora.
E non poterle avere, mi butta giù, mi deprime.
Riesco a reggere i miei cali d’umore grazie all’auto osservazione, che mi permette di non venire trascinato giù. Ma reazioni emotive a parte… vorrei cambiare le cose.

Ho scritto un po’ a caso e di getto, perchè sono di fretta, non so come funziona qui.
Se si può, posso postare qualche screenshot, magari potete darmi consigli…

Se anonimizzi gli screenshot si certo posta pure :slight_smile: se hai questi feedback è perché probabilmente cappelli il famoso Frame LTR :slight_smile:

Inizio a postare qualcosa.
Uso mega per comodità.

Non capisco davvero come mai non vada, spero possa saltar fuori qualche spunto interessante…

Chat #1
Tipa molto molto figa, da quanto ho capito in vacanza dalla famiglia.
Alla richiesta del numero sparisce.

https://mega.nz/#F!lrQCBaJI!fXpjSs56-nRxFUdTW1m4WQ

Chat #2
L’altro decido di aprire decine di tipe a caso, di bruciarmi i pochi match rimanenti per poi, eventualmente, cancellare e rifare l’account.
Non serve per fortuna, essendomi geolocalizzato un po’ più verso milano ottengo decine di nuovi like.
A parte ciò, questa è una delle aperture casuali. Risponde bene. Mi chiede di dove sono, da l’ok per whatsapp. Lascio il numero e… non più pervenuta.

https://mega.nz/#F!VnAUAa6J!wWcD8w650fhJSYrWKsen-Q

Chat #3
'Sta tipa mi piace davvero. Brasiliana.
L’ho detto che ho un debole per le brasiliane e che ultimamente la maggior parte dei match, dove mi scrivono loro per prime, sono sempre brasiliane?
Mi chiedo se non ci sia dietro un complotto. Anche perchè dopo avermi scritto loro per prime, spariscono.
In questa chat provo a fare una cosa che non mi riesce bene, dire ciò che penso, quando le ho detto che mi piace il suo viso. E ha risposto bene.
Ma comunque, alla fine, sparita.

https://mega.nz/#F!QnYQlAga!S-8Zt7kGzIq4CW4gSnfR3g

Nota 1:
aggiungo che abitando in un paese di provincia, salvo il raro caso di matchare una che abita vicino a me e con cui si riesce a chattare, mi è impossibile fare appuntamenti in settimana.
Questo mi porta a non poter sfruttare l’elemento velocità, ma a dover gestire la chat per tutta la settimana e, talvolta, anche per un paio di settimane prima di poter vedere la ragazza.
Anche se al momento il problema non sussiste, visto che scemano tutte dopo poco lol

Nota 2:
ieri tizia brasiliana in italia da 10 giorni mi matcha, mi scrive, mi riempe di complimenti, numero preso subito, abitiamo pure molto vicino, propongo di vederci stasera sparisce… non ho screenshot perchè mi ha eliminato da tinder. E continuo, giuro, a non capire.

Attendo qualche parere…

Fai bene l’attraction. Sei simpatico e fai battute divertenti. Però fai zero comfort e vai subito per il numero. Che te ne fai del numero? Te lo trombi?

Cerca di conoscerla, di capire lei com’è, di capire se può interessarti e se può andare bene in vista di una relazione. Come dicevo, cappelli in pieno il frame LTR. Non fai comfort. Perché si vede che vuoi solo trombartele perdendo meno tempo possibile.

Interessante lo spunto del cercare di conoscerla davvero e capirla.
Mi fa pensare a un paio di cose, consapevolezze acquisite tempo fa ma forse mai messe abbastanza in pratica.

La prima è che spesso io loro nemmeno le “vedo”. Ci sono solo io e il mio riuscire o non riuscire.
Dovrei rinunciare un po’ a me stesso e alla mia smania di risultati e guardare davvero la persona che ho davanti.

Il secondo punto è che… “di capire se può interessarti e se può andare bene in vista di una relazione” lo intendo come avere un metodo di selezione, delle linee guida su cui basarmi. Che non ho. E’ un calderone in cui butto tutto, sperando di tirar su qualcosa.

E probabilmente la mia voglia assurda di scopare (non solo di quello però) si trasmette anche nei messaggi, nei modi di fare… rovinandomi molte possibilità.

Fare comfort… sì, ma come?
Non tutte le mie chat sono come quelle tre, in alcune ci provo a conoscerle, a far loro domande, a capire come ragionano, cosa provano, le loro reazioni a dati stimoli… è mi sento sempre come se la conversazione diventasse banale, come se tutto faccio, tranne che aumentare il comfort, un insensato botta e risposta finchè non smettono di rispondere più.
Comfort è aprirsi per primi? Mostrarsi fragili, senza risultare pesante/lamentosi/vittime? Quali sono gli argomenti che aiutano con il comfort o il giusto atteggiamento mentale?

In linea con quello che ha detto Filippo: mi sembrano chattate basate sulle informazioni e non sulle emozioni, come se fosse una partita a scacchi dove stai cercando di fare scacco matto creando un pretesto per farti dare il numero. E per farlo ci metti tanto tempo, una chattata ho visto ti è durata anche una settimana, una settimana a parlare di informazioni, e la tipa si spegne… lentamente… così arrivi a chiedere il numero quando le emozioni sono verso lo zero.

La chattata con la brasiliana mi è piaciuta finché non hai ricominciato a ricalcare lo schema precedente. Se proprio vuoi il numero comunque chiedilo e basta, non è tutto sto gran investimento per loro :slight_smile:

Grazie anche a te Deco.
Il numero in realtà… spesso lo chiedo quando mi blocco e non so piu come mandare avanti la conversazione. Non è che me ne freghi molto, non l’ho mai visto come un traguardo, tant’è che moltissimi numeri ottenuti scemano come altrettante conversazioni rimaste su Tinder.

Sono d’accordissimo su quanto dici, che è una chat di scambio di informazioni, le emozioni sono poche. Me n’ero reso conto, ma non so bene come uscirne.
E’ proprio che… sono lunatico. Un giorno riesco a essere ironico, trovare argomenti, chiacchierare con spontaneità e naturalezza. Certi giorni 0.

Sulla durata, purtroppo sono molto impegnato, non riesco fisicamente ad andare oltre i 4 o 5 messaggi al giorno. Finora non l’ho mai preso troppo sul serio, anche perchè come dicevo più su, non potendo vedere le ragazze in settimana, in ogni caso va tirata un pochino per le lunghe.

Come faccio a rendere le chat più emotive, senza cadere nella pesantezza (cosa che mi viene spesso bene purtroppo)?

Boh sembra una cosa che fai tanto per fare, sperando che poi magicamente qualcuna voglia succhiarti il cazzo.

Nelle chat ci vuole passione e voglia davvero di metterti in gioco, di conoscerla, viverla, entrarle dentro.

Di questo vedo pochetto. Mi sembra piuttosto che vuoi una sorta di distributore di figa gratuita dove premi un pulsante ed esce un pompino.

1 Mi Piace

Beh screen, in un certo senso è così. Non hai torto.
Non che sia la mia intenzione di base.

Credo che questo modo di fare sia riflesso del mio stato di bisogno molto forte.
Non mi fa piacere ammetterlo, ma è così, inutile girarci intorno.

Un bisogno che spesso copre tutto, compresa la voglia di conoscere davvero una persona.
Nemmeno le vedo le persone, vedo solo il mio bisogno.

Per me è diventata una delle principali fonti di stress, l’uso di Tinder.
La ricerca di figa. Un’ossessione che mi fa vivere male, sempre attaccato al telefono in ogni ritaglio di tempo cercando di ottenere qualcosa.

Mesi fa ho provato a gestire il bisogno andando a escort, ma dopo 4 o 5 volte ho capito che non era quello che volevo, non erano le sensazioni che cercavo.
Paradossalmente era più intenso un bacio con una che avevo conosciuto un minimo e mi piaceva, piuttosto che con una top pagata.

Adesso sto provando (finora senza successo) ad eliminare porno e masturbazione, più che altro che osservare i miei meccanismi mentali e umorali legati alla libido e per acquisire un po’ di potere su questi impulsi che mi governano.

Altre idee non ne ho, cercare di immergermi in altro, di rilassarmi, di portare avanti qualche chat con più relax.
Di diventare più selettivo, mollando subito la presa con chi non è ricettiva e concentrandomi solo chi è piacevole chattare, con chi è facile chattare… senza sforzi.

Cosa che sto facendo in questi ultimi giorni.
Appena ho tempo se riesco posto altre chat.
Questo topic da consigli su chat di tinder sta diventando praticamente un diario… :thinking:

Paradosso.

Primi di gennaio, vedo il profilo di una che mi colpisce. Superlike, per fortuna ricambia, provo a scriverle.
Poche risposte da parte sua, un po’ da stronzetta. Non riesco ad avviare la conversazione.
Alla fine mi dice che vorrebbe cancellare tinder, chiedo il numero. E’ circa il 10 gennaio. Nessuna risposta. Archiviata.

Tre o quattro giorni fa ricevo un suo messaggio su tinder direttamente col numero.
Le scrivo su whatsapp, due chiacchiere ma sempre così, senza coinvolgimento.
Oggi mi scrive chiedendomi se stasera potevamo vederci.
Accetto, senza tante speranze e fiutando il pacco.
E invece no. Ci vediamo nella sua città, lei col cane, facciamo una passeggiata… mi sento a mio agio, è divertente, parla tantissimo e racconta un sacco di cose interessanti, io come sempre taciturno, un po’ timido, ma converso comunque.

Mi chiede se mi va un thè e mi porta a casa sua. Da soli. Ci beviamo il thè, si parla, si ride.
Io non faccio nulla per avvicinarmi, per fare contatto fisico.
A una certa accuso la stanchezza, e lei mi dice: se non te la senti di guidare puoi dormire qui. Ma non posso perchè la mattina avevo un treno presto.
Alla fine vado via, senza aver provato a far nulla… eppure boh. Lei mi piaceva, il desiderio c’era.
Ma non me la sono sentita di spingerla. Le condizioni le aveva create lei, piuttosto palesi tra l’altro.

Non so come sentirmi… sentirmi un coglione? Perchè sono così ossessionato da tutto ciò e, quando capita l’occasione, rimango lì?
Ero a mio agio, tranquillo, semplicemente non avevo lo stimolo di prenderla in quel momento… non capisco.

Non so come si evolverà la cosa, a me piacerebbe rivederla, vedremo.
Ma davvero non mi capisco. Secondo voi perchè non ho spinto?
Ma soprattutto, è così importante e fondamentale spingere sempre e comunque? (in questo caso le condizioni erano palesi)

Bisognerebbe capire come mai hai così tanto bisogno di validazione, di vedere qualcuna che ti dice che sei figo e che le piaci. Una volta tolto quello il resto comincia a fluire naturalmente.